Masada Associazione Culturale

Masada è un posto. Il posto in cui puoi scoprire persone, metterti in gioco, fare esperienze, realizzare progetti

“Il mal di mare è un grande malinteso”

Stagione 2020-21

Poco prima dell’inizio dell’estate è stato pubblicato un articolo scientifico che spiega cosa sia la cinetosi, più semplicemente conosciuta come “mal di mare”, quali siano le cause e quali gli effetti, anche a lungo termine.
Il nostro corpo utilizza tre strumenti per permetterci di percepire la nostra posizione mentre ci muoviamo: gli occhi colgono ciò che abbiamo intorno; pelle, muscoli e articolazioni memorizzano le sensazioni che proviamo durante il movimento e i due orecchi interni fanno un controllo più approfondito delle due rilevazioni precedenti e, incrociando i dati, stabilizzano la vista e ci indicano dove sia il basso e dove sia l’alto. Durante una tempesta in alto mare il nostro cervello subisce un conflitto sensoriale: mentre il corpo e la vista percepiscono la barca come stabile, anche se sballottata, gli orecchi interni avvertono il movimento delle onde, in su e in giù, a destra e a sinistra e il nostro cervello non è più in grado di capire i segnali che gli vengono inviati. La sconnessione percettiva che ne deriva porta con sé una serie di effetti, che vanno dalla confusione alla nausea, dalla salivazione azzerata ai sudori freddi. Il mal di mare può quindi essere definita “una risposta naturale a condizioni innaturali”.
Un pò simile a ciò che ci è accaduto la scorsa stagione. Mentre leggevamo l’articolo, ci siamo accorti che il senso di affaticamento, di confusione e di percezione distorta dello spazio, tipico dei pescatori al ritorno sulla terra ferma, ci raccontava di come ci sentiamo noi, oggi, dopo l’onda dirompente della pandemia, il periodo di isolamento che abbiamo dovuto trascorrere e la vita che lentamente torna alla sua frequenza normale. Adesso il mal di mare è andato via, eppure qualcosa è rimasto: siamo sradicati, soffriamo ancora senza rendercene conto.
La stagione appena trascorsa è stata una stagione sospesa.
La stagione che sta per iniziare sarà una sfida per tutti.
Noi, durante la tempesta, siamo andati avanti con i lavori e ci siamo lasciati sballottare da nuove proposte e nuovi progetti. Ci siamo anche accorti che siamo diventati davvero tanti e che c’è bisogno di più spazio per allargare i nostri sogni. E così ci siamo fatti un regalo, abbiamo realizzato un desiderio che coltivavamo da tempo e che speriamo possa essere una sorpresa per tutti i soci e i sostenitori.
Masada è un posto ed è ogni legame creatosi tra le sue mura. Tra un mese ci rivedremo e ci saluteremo, forse rispettando nuove regole, ma l’incontro, questo lento riconoscersi e riavvicinarsi, sarà liberatorio e ci aiuterà a rimettere in sesto le nostre radici.
ctonic
salotto
classica
teatro

©2020 Associazione Masada - Viale Carlo Espinasse 41, 20156 Milano - P. IVA 08452290961 - info@masadamilano.it | Powered by Swoon Mood | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?