Amelia tronic

La musica elettronica è espressione del futuro, quello che nasce ogni giorno, da qui, tra tutti noi, attraverso le azioni che compiamo.
StatutoTesseramento

I progetti Amelia tronic

“Mi piace la disco music senza senso…
Dicono che i testi siano stupidi e ripetitivi, e quindi?
Qual è il problema?
È come stare distesi al sole,
le cose non devono sempre essere serie.”
(Lou Reed)

Trovo assurdo quando puntano il dito scandalizzati contro i computer dicendo “non c’è anima lì dentro.” Non si possono rimproverare i computer per questa cosa: se non c’è anima è perché nessuno ce l’ha messa, non è colpa dello strumento.
Ecco cosa diceva Bjork nel 1997. Per tanti quest’idea non è cambiata: l’elettronica è sinonimo di tante cose, di certo non di musica. E invece può essere ricerca, esplorazione, scambio, sperimentazione.

La musica elettronica è mischiare elementi all’apparenza inconciliabili, un po’ per gioco e un po’ per educare all’altro le nostre orecchie. È sovrapporre suoni, ritmi, armonie e paesaggi mentali come se si dovesse sorprendere il domani; è cercare il suono di qualcosa che ancora non esiste.
La musica elettronica è espressione del futuro, quello che nasce ogni giorno, da qui, tra tutti noi, attraverso le azioni che compiamo.
I computer sono parte di questo movimento. Le anime ci stanno addosso anche se non ci facciamo caso, ma son lì pronte per partire. Basta riconoscere le due cose, unirle, armarsi di leggerezza e scegliere una strada da percorrere, verso il futuro.

©2022 Amelia APS - Via Venezia Giulia, 19 - 20157 Milano - P.IVA: 12281350962